LA TAVERNA DEL DIAVOLO


  • LA TAVERNA DEL DIAVOLO - -1
sabato 28 aprile | ORE 21:00 VERDELLO - Auditorium F. Abbiati c/o Villa Comunale, piazza A.Moro
ingresso Libero

Matilde Facheris e Alberto Salvi raccontano, accompagnati dalla fisarmonica e dal baghet di Gino Zambelli, la storia del bergamasco Simone Pianetti. Dal testo di Roberto Trussardi “La taverna del diavolo”. Il 14 luglio 1914 Simone Pianetti, un omone delle valli bergamasche, tornato dall’America senza aver fatto fortuna, uccide sette compaesani, parroco compreso. Pianetti era un anarchico e non poteva sopportare che i soliti benpensanti gli rovinassero la vita bollandolo come sovversivo, senzadio, senza famiglia. Ma chi era Simone Pianetti? Un arrogante, un demonio, uno che scappa di casa. Uno sconfitto. Un uomo alla continua ricerca di una libertà totale da tutto e da tutti. Un uomo che, tornato in Italia, apre un locale dove si balla e si attira l’odio del parroco e dei moralisti del paese; apre un mulino e gli dicono che avvelena la farina…fino giorno di ordinaria follia. Ancora oggi, dalle sue parti, per minacciare qualcuno si dice: “Guarda che faccio come il Pianetti”.

Con Alberto Salvi e Matilde Facheris / Dal testo di Roberto Trussardi “La taverna del diavolo” / Alla fisarmonica e baghet Gino Zambelli

Matilde Facheris, attrice bergamasca, dal 2000 al 2007 lavora in numerosi spettacoli della compagnia teatrale Collettivo Dionisi di Milano di cui è socia fondatrice. Lavora con la compagnia teatrale ATIR in "Baccanti" e "Troiane di Euripide" e in "89 Crolli" tutti con la regia di Serena Sinigaglia. Si dedica anche alla didattica.

Alberto Salvi è attore, regista e drammaturgo, nonché autore di svariati progetti di pedagogia teatrale. Ha sviluppato un meticolosissimo lavoro sulla voce e sull’utilizzo del coro greco, producendo esclusivamente spettacoli originali privi di musiche registrate.