IL DELITTO MATTEOTTI


  • IL DELITTO MATTEOTTI - -1
mercoledì 10 aprile | ORE 21:00 ALMENNO SAN SALVATORE - Sala Consiliare del Comune piazza San Salvatore 11
ingresso libero

L’intensità e l’immediatezza del fumetto per raccontare un capitolo della nostra storia: il delitto Matteotti. È il 30 maggio del 1924, quando il deputato socialista Giacomo Matteotti firma, con un discorso alla Camera, la sua condanna a morte. “Tempesta”, come viene chiamato dai compagni di partito per il suo carattere battagliero, ne è consapevole, perché finito di parlare - dopo aver denunciato pubblicamente l’uso sistematico della violenza a scopo intimidatorio usata dai fascisti per vincere le elezioni e contestato la validità del voto - dice ai colleghi: «Io, il mio discorso l’ho fatto. Ora voi preparate il discorso funebre per me.» Pochi giorni dopo, il 10 giugno, viene rapito a Roma da una squadra di fascisti guidata da Amerigo Dumini. Viene picchiato e accoltellato fino alla morte, per poi essere seppellito nel bosco della Quartarella, a venticinque chilometri dalla Capitale.

 

Francesco Barilli, nato nel 1965, per BeccoGiallo ha curato gli apparati redazionali di Ilaria Alpi, il prezzo della verità, Dossier Genova G8 , Il delitto Pasolini, Peppino Impastato, un giullare contro la mafia. Ha scritto con Sergio Sinigaglia La piuma e la montagna (Manifestolibri), con Checchino Antonini e Dario Rossi Scuola Diaz: vergogna di Stato (Edizioni Alegre). Ha realizzato alcune storie brevi a fumetti, apparse sul settimanale La Lettura del Corriere della Sera, su Linus e Wired. Tra le sue numerose pubblicazioni si ricordano, tra le altre, Carlo Giuliani, il ribelle di Genova; Il delitto Matteotti, Piazza Fontana e di Piazza della Loggia. Con Sakka è autore di Goodbye Marilyn, da cui è stato tratto l’omonimo cortometraggio animato, con regia di Maria di Razza, presentato come evento speciale alla XV edizione delle “Giornate degli Autori” nell’ambito del 75° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.